giovedì 2 aprile 2015

Il Giorno del Signore : GIOVEDI' SANTO 2015

2 aprile 2015

Giovedì santo: giorno dell’Eucaristia, dell’istituzione del Sacerdozio e della carità. Dalla partecipazione a così grande mistero attingiamo pienezza di carità e di vita. L’Eucaristia sia per ogni cristiano il “viatico” per la vita di ogni giorno.

«QUESTO È IL MIO CORPO CHE È PER VOI»

Gesù ai greci: «È venuta l’ora che il Figlio dell’uomo sia glorificato… Per questo sono giunto a quest’ora».

«Il Signore Gesù, nella notte in cui veniva tradito, prese del pane e dopo aver reso grazie, lo spezzò è disse: «Questo è il mio corpo...»
CON la messa vespertina del giovedì santo, nella quale le comunità cristiane si riuniscono per commemorare l’istituzione dell’Eucaristia e del Sacerdozio, ha inizio il Triduo pasquale che è il tempo centrale dell'anno liturgico. Riuniti intorno alla mensa eucaristica, partecipiamo alla celebrazione del mistero pasquale con la stessa fede, riconoscenza, spirito di fraternità con cui gli apostoli nell’ultima Cena sedettero alla tavola del cenacolo con Gesù. Comunione e spirito di servizio: sono gli atteggiamenti che ci permettono di cogliere il significato più vero e profondo del grande mistero.

Domenico Brandolino, ssp

Nessun commento: