giovedì 2 dicembre 2010

Airbus 380 : Blocco degli Airbus 380 Qantas


chiarite le cause dell'INCENDIO che aveva costretto all'atterraggio d'emergenzaerrore di montaggio dei motori

Un pezzetto nella turbina consumava la parete del tubo che va al carburante, provocando fughe e fiamme

 Il pezzo di motore del A380 della Qantas andato in fiamme con 459 persone a bordo e costretto a un atterraggio d'emergenza a Singapore il 4 novembre scorso (Ap)
Il pezzo di motore del A380 della Qantas andato in fiamme con 459 persone a bordo e costretto a un atterraggio d'emergenza a Singapore il 4 novembre scorso (Ap)
MILANO - È stato il guasto a «una componente specifica» a causare l'incendio a un motore di un Airbus 380 della Qantas, costretto a un atterraggio d'emergenza. Lo ha reso noto la Rolls Royce, che ha annunciato la sostituzione della componente difettosa su tutti i motori Trent 900 montati sugli A-380. La squadra di tecnici australiani che indaga sull’esplosione in volo, avvenuta a novembre, di un motore Rolls Royce di un Airbus A380 della Qantas, ha rilevato "un problema cruciale di sicurezza" del motore, capace di determinare una "panne catastrofica". La componente, che si trova nell'area turbine, ha prodotto le fiamme alimentate dal carburante sull'aereo atterrato a Singapore il 4 novembre. Secondo l’Ufficio australiano per la sicurezza dei trasporti, un componente del motore assemblato male ha consumato la parete di un tubo che porta il carburante al motore, provocando prima delle fessure, poi delle fughe, infine le fiamme. L’intera flotta di A380 della compagnia aerea Qantas è rimasta a terra dal 4 novembre scorso. Quel giorno il pilota dell’Airbus era stato costretto ad un atterraggio di emergenza all’aeroporto di Singapore. Intanto Airbus ha fatto sapere che i problemi al motore imporranno ritardi nelle consegne dei 22 Super Jumbo previste per il 2011, in quanto la priorità sarà data a garantire i voli dei 39 A380 già in attività. Qantas ha annunciato un'azione legale nei confronti della Rolls-Royce, produttrice dei motori degli A380.

Nessun commento: